Sophia Molitor

Perché oggi ho deciso di essere padrona del mio tempo?

Mi chiamo Sophia Molitor e nella vita sono un’amante del cambiamento e dell’indipendenza.

Ho avuto un’educazione molto libera, fin da piccola mi sono state date responsabilità e l’opportunità di scegliere.  

All’età di 10 anni mi era stato chiesto se mi sarebbe piaciuto vivere in Italia. Io accettai e così io e la mia famiglia ci trasferimmo dalla Germania in Italia in un piccolo paesino dimenticato dal mondo, con 45 ettari di terreno, 2 cavalli, un cane, gatti e una nuova lingua da imparare.
Nonostante le enormi difficoltà linguistiche e culturali ad oggi è stata una delle scelte migliori della mia vita e che la mia famiglia abbia mai fatto. 

Perché vi racconto questa parte lontana della mia vita? 

Ritengo questa parte una delle più importanti della mia vita perché senza quella parte sarei una persona completamente diversa e senza quella parte oggi non farei ciò che faccio. 

Perché questo? 

Lasciarmi alle spalle a 10 anni le prime abitudini della vita come i migliori amici, la scuola, gli insegnanti e parte della famiglia mi ha insegnato che nella vita si può sempre cambiare dall’oggi al domani, che non è detto che ciò che abbiamo oggi sia necessariamente buono per la nostra crescita, che quando qualcosa cambia sta a noi saper cogliere le sfide che il cambiamento porta con sé, che si può imparare una nuova lingua e che un cambiamento non significa necessariamente perdere qualcosa ma significa che quella cosa muti in uno stato diverso. 

All’età di 10 anni la cosa più grave per me sembrava lasciarmi alle spalle la mia migliore amica, avevo paura di perderla e di non ritrovare nel nuovo paese un’amica come lei. Dal primo giorno del mio arrivo in Italia ci scrivevamo lettere e così abbiamo fatto per anni. Il rapporto era mutato dal vedersi tutti i giorni davanti casa in mezzo alla strada a giocare al raccontarsi le giornate attraverso le lettere.

Potresti chiederti cosa ha portato questo cambiamento di positivo se non un’amica di penna lontana. 

Non è così, questo cambiamento mi ha insegnato ciò che oggi applico nella mia vita e nella mia attività online.

Ovvero, che se perdiamo o meno qualcosa nella vita la responsabilità è solo nostra. Mi rendevo conto che se non curavo con sufficienza questo rapporto, se non scrivevo quelle lettere dopo qualche anno non ci saremmo probabilmente riviste. All’età di 11 anni stavo imparando qualcosa di diverso. Ovvero, che un rapporto è come un fiore che ha bisogno sempre di acqua per poter vivere ed è per questo impegnativo.

Vedi, avevo capito che essere amici nella strada davanti casa era molto più semplice che cercare di spiegarsi tra bambine un cambiamento culturale, rendere partecipe l’altro di ciò che accadeva in due paesi differenti, comprendere che non sempre era possibile spiegare all’altro ciò che si viveva e perciò imparare a vivere le proprie esperienze anche individualmente.

Nella mia attività online che oggi condivido con le persone puoi ritrovare esattamente questo aspetto. Ovvero, che se non ci prendiamo cura della nostra vita e dell’aspetto economico non è possibile avere abbastanza soldi a disposizione per vivere una vita degna senza sprecare necessariamente il proprio tempo lavorando e basta. Credo però anche che non sia neanche possibile essere veramente felici e veder fiorire prima o poi una società che permetta ad ognuno di conoscere meglio se stesso e il proprio compito nella vita.

Se non si basa un’attività economica anche sui rapporti tra persone non è possibile guadagnare in modo collaborativo ed etico. Ognuno rimarrà sempre nel proprio ufficio, legato al proprio contratto, legato solo ed esclusivamente a se stesso.

É una società questa?

Restare nel proprio posto di lavoro, lamentandosi che un paese non permetta abbastanza sbocchi professionali ed economici è la strada più semplice (vedere la mia amica tutti i giorni davanti casa) ma prendere in mano la propria vita e costruire un futuro solido con un’entrata economica sicura è la strada più difficile (curare il rapporto a distanza con la mia amica).


Il risultato però che si ottiene intraprendendo la strada più difficile non è solo una maggiore indipendenza e un tipo di denaro sicuro che non potrà mai perdere il suo valore ma è anche la consapevolezza di aver contribuito a un mondo migliore, a un cambiamento che ormai è necessario. 

Il risultato è non essere rimasti fermi nonostante sia chiaro agli occhi di tutti che abbiamo un problema di lavoro – qualità della vita nella nostra società

Sophia Molitor
Sophia Molitor
Sophia Molitor
Sophia Molitor

So che potresti pensare che io sia avvantaggiata rispetto a te, che in qualche modo abbia già avuto le qualità innate, necessarie per l’indipendenza e che dato il mio trascorso il cambiamento sia più facile per me.  Ammetto che amo il cambiamento ma non lo trovo per niente semplice. Forse grazie al mio percorso posso aiutarti più di qualcun altro ma credimi provo resistenza quanto te di fronte ai cambiamenti. 

Ti ho già detto quale potrebbe essere il risultato di un tale cambiamento ma mi rendo conto che potrebbe non essere sufficiente per te perché c’è una paura di base. 

Quando sento quella paura decido di  renderla partecipe della mia vita. 

Non ti chiedo di lasciarti alle spalle la tua paura o le tue paure, portale con te e fai il prossimo passo.

Imparerai strada facendo. 

Quindi chi sono oggi? 

Oggi sono una giovane donna intraprendente e indipendente che ama portare la sua esperienza anche attraverso un business online e aiutare gli altri a comprendere che anche il mondo economico può essere parte di un cambiamento e una crescita di consapevolezza.

  • Oggi mi piace ancora prendermi cura dei rapporti.
  • Oggi mi piace condividere un’opportunità di guadagno in cui i rapporti sono la base del successo economico
  • Oggi mi piace aiutare gli altri a vivere il cambiamento con più facilità. Mi piace essere uno spartiacque tra il mondo materiale e il mondo spirituale riportando al centro l’umanità e facendo capire che non è necessario scegliere ne uno ne l’altro perché lasciando spazio alla nostra umanità capiremo che siamo entrambi i mondi. 

Riguardo l’ultimo punto è nata la mia Rubrica “La Sophia” presso la Testata Giornalistica “La Voce” in cui condivido settimanalmente le mie riflessioni. Approfondisci i miei scritti cliccando qui.  

Altrimenti approfondisci i miei contenuti sotto forma di articoli e video nel mio Blog

Sophia Molitor

Oggi mi dedico inoltre a condividere una visione differente sul Denaro in modo da poter diventare più consapevoli sui soldi che guadagniamo e che spendiamo e per comprendere maggiormente il valore che quest’ultimi hanno. 

Condividi