E se solo non sapessimo di avere un sogno, una chiamata interiore, una missione?

Oggi voglio consigliarvi un libro diverso da quelli che vi ho consigliato fino ad adesso. Dico diverso perché anche se si tratta sempre di un libro per migliorare la nostra vita e comprendere meglio l’importanza di crescere è un libro che ci accompagna dolcemente, attraverso il racconto di un delfino, a una grandiosa scoperta: il sogno.

Come ho spiegato nel mio video sul denaro della settimana scorsa per far entrare il denaro nella nostra vita – poter guadagnare denaro – è necessario sapere bene perché vogliamo guadagnare.

Ribadisco quindi l’importanza di avere un grande sogno perché credo che sia veramente importante afferrare bene questo concetto anche in ambito finanziario. 

Il sogno è ciò che ci rende veramente vivi. 

Vi è mai capitato di passare un momento così buio da credere di non uscirne più? Di non trovare soluzione alla vostra problematica che state vivendo? Di credere che tutto sia perduto? E di chiedervi chissà se un giorno tornerà la luce? Di pensare che siete folli a fare ciò che fate? 

Io voglio dirvi che ho passato proprio momenti così e voglio anche dirvi che il fatto di coltivare un grande sogno mi ha dato la forza di uscire da queste credenze di sconforto. 

Tempo fa mi sono guardata intorno e ho visto una casa di 16 m², dei panni lavati stesi e uno spazio che bastava giusto per fare un passo dalla cucina al letto che si trovavano nella stessa stanza. 

La mia casa era quella da ormai due anni, erano ormai due anni che vivevo in 16 m² e cercavo di gestire al meglio la mia vita in quel piccolo spazio.

Tuttavia mi sentivo frustrata: lavoravo eppure il massimo che mi potevo permettere erano ben 16 m².

Ma non era questo il momento più buio. Il momento più buio è arrivato quando ho deciso di smettere di lavorare per inseguire il mio sogno rischiando di non potermi permettere neanche più i 16 m². 

Pensai: ma sono proprio folle a pensare di farcela, sono proprio un irresponsabile ad aver smesso di lavorare e credere di poter diventare libera a livello finanziario aiutando gli altri quando non sono neanche in grado di aiutare me stessa.

E’ molto forte e da non sottovalutare l’affermazione di essere “irresponsabili” per aver smesso di lavorare. In realtà in quel momento la mia testa pensava di essere irresponsabile nel seguire il mio sogno. E’ questo che il sistema ci mette in testa.

 “Non smettere di lavorare perché altrimenti non puoi vivere”.

Una convinzione totalmente falsa.

Sarebbe più corretto dire:
“Non smettere di lavorare finché non sai come vivere”.

Cosa intendo dire?

Il delfino del libro ce lo spiega meglio: “La maggior parte di noi non è preparata ad affrontare i fallimenti ed è per questo che non siamo capaci di compiere il nostro destino. E’ facile sfidare quel che non comporta alcun rischio”

Ogni volta che pensiamo di dover lavorare per vivere ci stiamo dando dei pazzi a inseguire il nostro sogno, la nostra chiamata e la nostra missione.

Dovremmo chiederci a questo punto che senso ha la vita?

Nel mio momento di sconforto ho sentito queste parole dentro di me: “E’ inutile che mi dispero non ho altra scelta a inseguire questa strada verso la libertà perché è l’unica che sento veramente dentro di me”.

Sfogliando le pagine del libro “Il delfino” per scrivere questo articolo ho letto la seguente frase: “Arriva un momento nella vita in cui non rimane altro da fare che percorrere la propria strada”. 

E’ per questo che vi sto consigliando questo libro perché traspare una verità che non è solamente la verità di un libro ma di una realtà che esiste veramente. 

Seguire il nostro sogno non è una cosa folle ma è semplicemente la sola e unica scelta che abbiamo veramente (se vogliamo essere felici ovviamente).

Il libro parla di una realtà marina in cui i delfini passano la vita a pescare e dormire; una realtà in cui i sogni di una volta sono stati sostituiti dal solo bisogno di pescare per vivere – o meglio – vivere per pescare. 

“Daniel Dolphin”, personaggio del libro, decide invece di prendere coraggio e andare oltre, scoprire il suo sogno e conoscere il senso della sua esistenza.

Possiamo credo tutti rispecchiarci in questo delfino e prenderlo come esempio. 

Nonostante abbia letto questo libro molto tempo fa, oggi comprendo veramente perché sono stata attratta da questa storia. 

E’ anche grazie a questo libro che ha fatto parte del mio percorso che ho scelto di andare oltre e inseguire il mio sogno. 

Dentro ognuno di noi c’è un delfino sognatore e intorno a tutti noi c’è l’opportunità di realizzare il nostro sogno. 

Per voi che state leggendo la soluzione è proprio davanti a voi. 

Vi lascio con queste parole del libro e spero che possano ispirarvi a leggerlo interamente e a scegliere di realizzare il vostro sogno:

 

“Quando stai per rinunciare, quando senti che la vita è stata troppo dura con te, ricordati chi sei. Ricorda il tuo sogno”

Sophia Molitor

Vi rimando all’acquisto online di “Il delfino” di Sergio Bambarén presso la Libreria Esoterica.
A causa dell’attuale situazione ordinare il libro al numero 02878422 dalle 10:00-12:00

Condividi