Alla scoperta del lavoro sui propri sogni e come realizzarli

Oggi condivido con voi una tematica come sempre inerente alla vita finanziaria ma come ormai sapete per me non esiste alcun denaro se non in relazione ai miei sogni, all’aiuto degli altri, al tempo libero e alla crescita interiore.

In questo periodo ho visto molte persone esprimersi.

Il mondo sta cambiando e come ogni cambiamento, esso, permette alle persone di esprimere ciò che non hanno avuto il coraggio di esprimere prima.

Il nostro sistema di convivenza sociale è cambiato, il sistema finanziario sta subendo dei grossi cambiamenti e la nostra sfera interiore sta entrando maggiormente in gioco nella nostra vita. 

Cosa intendo dire? 

Molte persone in questo momento si trovano isolate e hanno smesso di fare ciò che facevano prima.
Il lavoro è ciò che alla maggior parte delle persone in questo momento manca; ma non solo a livello economico ma anche a livello personale e psicologico.

Per come è strutturato l’attuale sistema finanziario, quando le persone smettono di lavorare l’economia crolla; infatti, è il motivo per cui molti ritengono che se tutti facessero come me non vi sarebbe alcun sistema che possa funzionare per tutti. 

Potrebbe essere vero sotto un certo punto di vista se ci fossero tanti me nel mondo ma per fortuna convivo con altri esseri umani in cui ognuno ha un valore differente e può svolgere un compito differente. 

Ma perché le persone sostengono questo?

Le persone sostengono che non sia sostenibile un sistema di collaborazione, quale io propongo, perché siamo abituati a un sistema basato sul denaro e non a un sistema basato sul valore umano. 

Quando pensiamo a generare il denaro in maniera diversa associamo ad esso subito il “non fare niente”. 

Ma questo è impossibile. 

Nessuno può generare denaro non facendo niente, si può però generare denaro avendo un grande sogno. 

I ricchi che oggi vivono di rendita non stanno tutto il giorno a non fare niente ma hanno una vocazione interiore per cui essere al mondo, per cui vale la pena vivere e spesso sono persone che non smettono mai di migliorare se stessi. 

Attenzione sto parlando dei ricchi non dei poveri che possiedono tanto denaro.

Quando si pensa di generare denaro in maniera diversa da ciò che l’attuale sistema finanziario propone, ci si deve per forza relazionare con ciò che si vuole fare veramente nella vita (che non è il non fare niente -l’ozio- ma spesso si tratta di cose impegnative). 

Bisogna quindi domandarsi: Quali sono le mie capacità? In che modo posso essere utile al mondo in base a ciò che so fare e in base a ciò che sono?

Se ognuno si facesse queste domande un sistema basato non sul denaro ma sul valore umano sarebbe possibile.

Inoltre bisogna sempre ricordare che siamo tanti nel mondo. Non tutti contemporaneamente prendono la stessa scelta di generare denaro in maniera diversa, la crescita è graduale e così anche ogni cambiamento. 

E’ molto più radicale ciò che vediamo oggi nel mondo rispetto al cambiamento che io condivido e propongo a tutti voi.

Perché quindi le persone si annoiano se non lavorano, specialmente in questo periodo? 

Perché non si sono mai fatte le domande di cui abbiamo appena parlato e credono di essere al mondo soltanto per un sistema basato sul denaro. 

Se tutti sapessero veramente per quale motivo sono qui, adesso non sarebbero annoiati ma piuttosto felici nel sfruttare questa opportunità per realizzare la propria chiamata interiore.

Come realizziamo quindi i sogni? 

Cominciando a guardarci dentro, scaviamo veramente fino a fondo per trovare i nostri desideri. Da qualche parte sono nascosti ma si tratta di un lavoro che ognuno deve fare per sé. 

Nessuno vende i sogni, sono dentro ognuno di noi. 

Inoltre cominciamo a rimboccarci le maniche per costruire un sistema basato sul valore, iniziando anche nel piccolo, con poche persone fino ad espanderci verso il mondo intero.

Oggi dobbiamo ricominciare, smettere di annoiarci, iniziare a parlarci e trovare la fiducia dentro di noi per iniziare una nuova vita.

La vita è più profonda, più immensa; essa non ha senso solo quando si lavora ma soprattutto quando ci si rinnova.

Vi lascio con una citazione di un miliardario di gran cuore: 

“Semplicemente non c’è altra forma di investimento disponibile oggi che vi procurerà un ritorno superiore, se non quella di investire nell'istruzione e nella crescita.”

Sophia Molitor

Condividi